IL BEACH TENNIS DA GIOCO A SPORT   

IL BEACH TENNIS DA GIOCO A SPORT  

Racchetta pesante, gola secca, gambe fiacche che non spingono, braccio che si alza controvoglia: è capitato a tutti, almeno una volta, di sentirsi così nel momento cruciale di una partita importante, quello in cui servirebbe lo scatto in più per vincere.

Succede, è normale.

Il beach tennis non è più un gioco: anzi non è più solo un gioco.

Il livello da qualche anno si è alzato tantissimo, i giocatori di  medio livello di oggi spesso e volentieri sono meglio dei campioni di ieri.

Fino a qualche anno fa si poteva puntare al mondiale solo giocando in spiaggia.

Giocavi, affinavi il feeling col socio, rigiocavi: tutto li.

Ora non più.

Oggi chi vuole vincere ed evitare infortuni stupidi deve considerare, oltre alla tecnica, altri tre aspetti fondamentali.

  1. Quello fisico
  2. Quello nutrizionale
  3. Quello psicologico

Il Beach Tennis è uno sport maturo

Giocare a basso livello è facile e divertente, ma se non ti accontenti hai davanti due strade:

  • allenarti come prima, rischiare di più, migliorare poco, divertirti ancora meno
  • curare la preparazione in modo professionale, rischiare meno, migliorare molto, divertirti ancora di più

Non si può essere dei giocatori seri senza prendere seriamente le cose, per fortuna: vuol dire che il Beach Tennis ha fatto il salto di qualità.

Per mantenere tutte le sensazioni positive ed adrenaliniche che si sviluppano nel gioco, bisogna alzare l’asticella sempre un po’ di più: un concetto a prima vista banale, ma che paradossalmente viene tenuto poco in considerazione proprio quando sarebbe più utile, quando il livello si alza.

Pensa alla prima volta che hai preso in mano una racchetta: era divertente, quasi incredibile, facevi progressi evidentissimi in poco tempo.

Col tempo però, una volta appresi i gesti tecnici fondamentali ed i trucchi del gioco, ti sarà capitato più volte di sentirti come un leone in gabbia, col colpo in canna, la mira buona, ma le mani che tremano mentre sollevi il fucile.

Il livello tecnico di tutti i giocatori è elevatissimo, talmente alto da portare al limite il fisico, come il motore di una Formula 1 sul telaio di un’auto stradale.

Bisogna sbloccare questo potenziale, farlo durare fino alla finale e non sentirlo sfumare durante il Tie Break.

Oggi il campo in cui si trovano enormi margini di miglioramento è quello della preparazione atletica.

AZ-PRO: DAL 2009 IL METODO DEI CAMPIONI

Sempre più giocatori (anche amatoriali) sanno che una buona preparazione atletica può fare molto più di una racchetta nuova.

Ricordo quando nel 2009, assieme a Marco Garavini (il Puma), fummo i primi a mettere a punto un programma di allenamento specifico per il Beach Tennis: non c’era nulla del genere al  mondo.

In questi anni il livello del gioco e della preparazione fisica, di tutti gli agonisti, professionisti e amatori, è cresciuto in maniera impressionante.

In quegli anni pionieristici ci arrangiavamo contando i colpi al minuto, guardando i pochi video disponibili su You Tube; oggi dopo aver allenato e collaborato con tutti i migliori, Garavini, Meliconi, Calbucci, Mingozzi, Marighella, Carli, Cappelletti, Cramarossa, Strano, Mattei, Nicola Gambi e i ragazzi/e della sua scuola e tanti altri, mi servo di un metodo professionale e collaudato nel tempo che ha portato i miei ragazzi a vincere negli anni praticamente ogni titolo disponibile.

  • 2009 Marco Garvini, miglior giocatore dell’anno e vincitore TorneoCittà di Cervia (bagno Delfino)
  • 2010-2014 Luca Meliconi, Campione del Mondo 2011, Campione Italiano 2012, campione italiano indoor 2014
  • 2010-2012 Alessandro Calbucci, (il Divino) Campione del Mondo 2011, Campione Italiano 2012, Numero 1 nella classifica ITF, vincitore di innumerevoli tornei in tutto il mondo
  • 2012-2013 Michele Cappelletti e Luca Carli Campioni Europei 2011, vincitori del torneo citta di Cervia 2012, Campioni Italiani 2013
  • 2012 Eva D’Elia e Simona Bonadonna Campionesse Europee 2012
  • 2012-2013 Sofia Cimatti e Veronica Visani, campionesse Mondiali 2013
  • Matteo Marighella, Alex Mingozzi, simboli di questo sport per cui ogni presentazione credo sia superflua
  • Niccolò Strano, Massimo Mattei vincitori di importanti tornei Nazionali ed Internazionali
  • Dal 2015 ho stretto la collaborazione con la Scuola Crb di Cesena e la Scuola Argentina del Maestro Nicola Gambi; la sfida era quella di portare un gruppo di ragazzi volenterosi e promettenti al livello dei migliori del mondo. Negli anni Filippo Buccioli, Marco Bonfiglioli, Dennis Valmori, Marco Antonelli, Teo Casadei, Marco Faccini, Luca Brasini, le ragazze Elisa Cappelli, Giorgia Gilardi, Claudia Lazzarini, si sono distinti e fatti conoscere con risultati importanti ad ogni livello, in attesa dell’acuto che ne sancirà la consacrazione.

Il metodo AZ-PRO mira alla crescita e maturazione dell’atleta a 360°.

Le sedute di allenamento fisico atletico della durata di un ora e trenta circa, sono da integrare alle sedute di allenamento tecnico di beach tennis (non in corrispondenza di queste ultime).

I 7 PRINCIPI DEL METODO AZ-PRO

  1. Motivazione
  2. Intensità
  3. Specificità
  4. Controllo
  5. Personalizzazione
  6. Cura di particolari
  7. Recupero

OBIETTIVI SPECIFICI:

  1. Il miglioramento della resistenza specifica
  2. Il miglioramento della Forza e della Potenza specifiche
  3. Il miglioramento della velocità
  4. il miglioramento dell’elasticità e flessibilità muscolare

Se siete interessati all’argomento, continuate a seguire il mio Blog, uscirà un articolo al mese in cui approfondiremo nel dettaglio gli obiettivi specifici con consigli e suggerimenti pratici su come allenarvi e quali esercizi è opportuno eseguire per prepararvi al meglio.

Se vuoi allenati con me contattami per maggiori informazioni

 

 

 

 

L’ESERCIZIO FISICO È IL FARMACO PIÙ POTENTE

L’ESERCIZIO FISICO È IL FARMACO PIÙ POTENTE

Indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità
L’OMS raccomanda agli adulti, anziani compresi, di praticare almeno 150 minuti a settimana di attività fisica di tipo aerobico a in­tensità moderata. L’attività fisica costituisce una delle più basilari funzioni umane. Com’è risaputo, i benefici per la salute derivanti dall’attività fi­sica comprendono un minor rischio di contrarre malattie cardiovasco­lari, ipertensione, diabete e alcune tipologie di tumore; essa svolge anche un ruolo importante nella gestione di talune affezioni croniche. Inoltre, l’attività fisica produce effetti positivi sulla salute mentale ri­ducendo le reazioni da stress, l’ansia, la depressione e forse anche ritardando gli effetti della malattia di Alzheimer e di altre forme di demenza (A, B, C, D). E ancora, essa rappresenta un fattore determi­nante per il dispendio energetico ed è quindi essenziale ai fini dell’e­quilibrio energetico e del controllo del peso.

Esercizio fisico farmaco più efficace
La ricerca scientifica negli ultimi decenni ha raccolto una grande quantità di dati in base ai quali si può affermare in modo definitivo che l’attività fisica regolare e di intensità adeguata è un fattore di cruciale importanza per il mantenimento di un buono stato di salute e per la prevenzione di numerose malattie croniche non trasmissibili, con particolare riguardo alla patologia cardiovascolare.
Si può quindi oggi sostenere che l’attività fisica svolta con regolarità ed attenzione alle capacità individuali riduce la mortalità per diverse malattie di grande rilevanza socio-sanitaria, tra cui la cardiopatia ischemica, l’ipertensione, il diabete, l’obesità, l’osteoporosi, la depressione ed alcune forme tumorali.
Sulla base di tali considerazioni fondate sui benefici che può trarre l’individuo da un sano stile di vita correlato ad una corretta alimentazione ed un programma adeguato di movimento è nata l’idea di proporre al personale sanitario la prescrizione dell’esercizio fisico come farmaco e di affidare alla figura professionale del laureato in Scienze Motorie la sua somministrazione in luoghi adeguati e sicuri.

In Emilia Romagna presto i medici potranno prescrivire l’attività fisica
La Regione Emilia-Romagna nell’ambito del progetto Wellness Valley, è da tempo impegnata sul tema della lotta alla sedentarietà e promozione dell’attività fisica: già nel Piano sanitario regionale 1999-2001 si affermava  l’importanza dell’attività fisica ai fini del miglioramento della salute dei cittadini. La Delibera n. 775/2004 indicava, tra i compiti dei Servizi di Medicina dello sport presenti in ogni Azienda Usl, la promozione dell’attività fisica nella popolazione generale e il recupero funzionale di soggetti affetti da patologie croniche non trasmissibili che possono beneficiare dell’esercizio fisico. Il Piano regionale della prevenzione, intende attuare programmi di prescrizione dell’esercizio fisico, rivolti a persone che presentano problemi di salute per i quali questo trattamento è di dimostrata efficacia (patologie sensibili), costruendo a tal fine percorsi assistenziali integrati, finalizzati a sperimentare modalità innovative di presa in carico di problemi di salute largamente diffusi nella popolazione.

Raccomandazioni dell’OMS
Sulla base delle WHO Global Recommendations on Physical Activity for Health [Raccomandazioni globali dell’OMS sull’attività fisica salutare]. È dimostrata l’importanza dell’attività fisica particolarmente in relazione alle malattie cardiovascolari e al diabete, per la salute e riabilitazione osteo-muscolare, nonché rispet­t ad alcune tipologie di tumore. Le raccomandazioni dovrebbero anche riconoscere le potenzialità dell’attività fisica per preservare le funzioni cognitive e ridurre il rischio di demenza, nonché la necessità di intervenire in modo estremamente specifico per alcune categorie di persone, come gli anziani, che devono praticare un’attività fisica anche finalizzata al mantenimento del tono muscolare e dell’equilibrio.

L’ABBINAMENTO PIÙ EFFICACE!

L’ABBINAMENTO PIÙ EFFICACE!

Assieme al Poliambulatorio L’Eau abbiamo ideato programmi specifici per aiutare tutti coloro che vogliono perdere peso in salute una volta per tutte!!
Una occasione da non perdere con prezzi in promozione molto allettanti.
Percorsi seri e sicuri, dove ti staremo vicino per arrivare assieme al RISULTATO, DIMAGRIRE UNA VOLTA PER TUTTE!!
Il mio lavoro di Personal Trainer viene supportato da quello di un NUTRIZIONISTA molto competente che elaborerà una dieta personalizzata.
Il Poliambulatorio offre una confortevole palestra con in più moderni macchinari di pressoterapia e cavitazione per dare una marcia in più!!

Il pacchetto BODY FORM L’EAU prevede la visita dal nutrizionista (compresa la consegna della dieta) e 4 sedute con personal trainer (di gruppo in orari prestabiliti)

BODY FORM L’EAU intensivo comprende invece oltre alla visita dal nutrizionista (compresa la consegna della dieta) 4 sedute con personal trainer individuali con personal trainer.

Aggiungi al tuo percorso una marcia in più!!!
con 2 sedute di cavitazione agli arti inferiori
Onde ad alta frequenza che contribuiscono all’eliminazione delle cellule adipose
e 2 sedute di pressoterapia 
Ideale per mantenere attiva la circolazione e favorire il drenaggio dei liquidi

Potrai poi proseguire le attività fisiche e i trattamenti presso il Poliambulatorio L’Eau personalizzando le tue sedute in base agli obiettivi da raggiungere.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI PUOI INVIARMI UNA E-MAIL A:
info@andreazavatta.com
contattarmi direttamente Cell. 333 8288882
o chiedere informazioni presso il Poliambulatorio L’Eau 0547 930112